• 0002.jpeg
  • 0004.jpg
  • 4.jpg
  • 5.jpg
  • 6.jpg
  • 8.jpg
  • 9.jpg
  • 91.jpg
  • 91a.jpg
  • 92.jpg
  • 93.jpg
  • 94.jpg

Cos’è la Moxa (Moxibustione)

La moxibustione è una tecnica cinese, ma deve il suo nome all'espressione giapponese Moe Kusa che significa "erba che brucia". L'erba in questione è l’artemisia volgare (assenzio selvatico). Si coglie al solstizio d'estate (20 o 21 giugno a seconda dell’anno), dopo che il sole l'ha imbevuta dei suoi raggi. Una volta seccatesi, le foglie vengono triturate in un mortaio fino a ottenere un impasto lanoso. Con quest’ultimo si possono formare delle palline, dei coni o, avvolto in carta di gelso, dei sigari di circa 20 cm.

Tale tecnica nel 2010 è divenuta, insieme all'agopuntura, Patrimonio Culturale dell'Umanità dall'UNESCO e inserita tra i Patrimoni orali e immateriali dell'umanità. Essa si utilizza sulla pelle in corrispondenza dei punti di agopuntura, si accende il sigaro all'estremità superiore e si avvicina alla zona da trattare. Solitamente con una singola seduta di moxibustione si arrivano a stimolare non più di cinque o sei punti energetici.

Di solito si consiglia di effettuare complessivamente almeno 10-15 trattamenti, possibilmente con cadenza giornaliera, per avere il massimo dei benefici. In caso di necessità, al termine del ciclo si può osservare una sospensione di 10 giorni e poi riprendere con un nuovo ciclo

 

A cosa serve la Moxibustione

La moxibustione è un trattamento indolore, estremamente piacevole e rilassante. Il calore generato durante la terapia attiva la circolazione dell’energia vitale (conosciuta come Qi) in ogni parte del corpo attraverso i meridiani energetici. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, tutti i problemi di salute mentale e fisica sono una conseguenza dei blocchi del flusso dell’energia vitale, pertanto stimolare il Qi è fondamentale per raggiungere il benessere totale.

La moxibustione, in particolare, è un’ottima terapia per migliorare i problemi legati a mal di testa, ansia, irritabilità, depressione, insonnia, diarrea, emorroidi, cistiti, dolori articolari, dolori cervicali, problemi digestivi, bronchiti, vampate di calore in menopausa, oligomenorrea, feto podalico (la moxibustione stimola il feto ad assumere la posizione cefalica).

In generale quindi la Moxibustione si utilizza per tutto ciò che riguarda l’aspetto Yin del nostro organismo e corrisponde a quanto è freddo e umido e può essere guarito solo con il calore; quindi malattie croniche, con metabolismo lento, disturbi che si sedimentano e producono pallore, brividi, stanchezza, malattie croniche all'apparato respiratorio (asma).  

Scarica il depliant informativo sulla Moxibustione oppure vieni a trovarci a Roma in Viale Appio Claudio per un colloquio informativo.

Per informazioni rivolgersi a Enrico:

Pagina Facebook

Tel. 334 6755488

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Enrico

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Maggiori Informazioni nella sezione privacy del menu in alto Ok